Biography

bioElizabeth Gaeta nasce a Milano nel Novembre 1979.

Cresce in un ambiente stimolante, tra una madre pittrice ed un padre giornalista e fotografo.
Attratta da subito dalla fotografia, segue il padre in autodromo dove, con la sua prima compatta Kodak, gioca a sfidare la velocità delle macchine congelandola nel suo piccolo obiettivo.

Si diploma all’Istituto d’Arte e studia fotografia, acquistando la sua prima reflex analogica, una Olympus di seconda mano, e familiarizzando con rullini e camera oscura.
Spinta dalla sua passione frequenta corsi teorico-pratici e workshop, dedicando molto tempo a continui esperimenti fotografici.

Giunti all’era del digitale, arricchisce la sua attrezzattura con una Canon, con la quale lavora oggi.
La sua sensibilità artistica è apprezzata da subito da amici e conoscenti che le chiedono scatti a fini personali, pubblicitari ed in occasioni di momenti importanti della loro vita, quali un matrimonio o un’uscita su un giornale.

Da ultimo, incuriosita dai fotoconcorsi, partecipa al suo primo (Fai Torino) classificandosi tra i vincitori con la sua opera “Scissione d’incanto” ed ottenendone così l’esposizione presso “Palazzo della Curia Maxima” in occasione della Giornata di Primavera FAI 2013.

Collabora alla realizzazione del pieghevole pubblicizzante la mostra “INASPETTATA BELLEZZA”, patrocinata dal Comune di Monza, offrendo un volto ritratto.
Ed è proprio questa la sua predilizione: “catturare l’essenza racchiusa in ogni individuo fino a schiuderla su carta”.

Personalità poliedrica negli anni si è dedicata allo studio del pianoforte, del canto e della poesia, considerando da sempre “il respirare arte la più sublime delle forme di vita a cui ogni uomo dovrebbe tendere”.

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin